Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

ProWein: Terreno fertile per il business internazionale del settore vinicolo

Per ProWein 2016 sono attesi oltrtre 52.000 visitatori specializzati accreditatati da tutto il mondo. Qui si incontrano esperti di vino dal commercio, dal la gastronomia e dal settore alberghiero, per concludere affari e mantenere i contatti. La densità di profondo know-how settoriale è unica.
Saranno 1.200 le aziende italiane in expo Prowein di Düsseldorf, la fiera del vino che torna in Germania dal 15 al 17 marzo 2015: “un numero in crescita del 50%”, ha detto il dg Messe Düsseldorf e responsabile del Prowein, Michael Degen, oggi, a Milano, alla presentazione dell’evento in Italia, ormai uno dei Paesi più importanti per la fiera tedesca.
L’Italia del vino raddoppia la presenza e, quindi, gli sforzi dei produttori del Belpaese al salone “business to business”, che nel 2013 fa ha richiamato 49.048 operatori di settore e oltre 1.000 giornalisti internazionali, nonostante che il 2015, tra Vinitaly, Bordeaux ed Expo di Milano, sia particolarmente ricco di appuntamenti. Timori di sovrapposizione? “Finora abbiamo avuto un feedback positivo. L’acquisizione per Prowein – racconta Michael Degen a WineNews – è già stata completata, abbiamo il tutto esaurito. Il Prowein è la piattaforma di business principale in Europa ed è la seconda fiera italiana dopo Verona per numero di espositori made in Italy. Certo, al Vinitaly, gli italiani non possono mancare, ma per poter fare affari a livello internazionale Düsseldorf è la piazza giusta, mentre Bordeaux è la vetrina per i produttori francesi”.